fbpx
pic

PUBBLICAZIONI

LIBRI

"Breve corso di funambolismo per chi cammina col vento. Sette passi per attraversare la vita"

(2020, Mondadori)

Per Andrea Loreni – il più famoso funambolo d’Italia, l’unico specializzato in traversate a grandi altezze – il cavo è stato un maestro di vita che gli ha regalato uno sguardo nuovo su molti aspetti dell’esistenza. In queste pagine Andrea ci prende per mano e ci accompagna sul cavo, condividendo con noi alcune delle lezioni che il funambolismo, insieme alla pratica Zen, gli ha insegnato. “Dove gli altri vedono due punti, tu traccia una linea”, “impara a stare scomodo”, “fai del vuoto il tuo punto d’appoggio”: un breve corso di funambolismo, anche esistenziale, per ritrovare l’equilibrio nelle nostre vite complicate.

“Questo libro è una guida per salire sul cavo, lasciarsi sospingere dal vento e guardare giù. Non mi aspetto che lo facciate realmente, non tutti almeno, ma confido che nelle mie parole ognuno di voi possa trovare degli spunti utili anche in altri contesti. Salire lassù significa soprattutto cambiare prospettiva e guardare le cose da un altro punto di vista, e questo è senza dubbio un principio di cui fare tesoro. Di più: il cavo vi aiuterà a capire che nella vita ogni punto di vista è unico, e vi insegnerà a essere ben consapevoli della vostra prospettiva attuale e del fatto che qualunque essa sia ce n’è sicuramente un’altra.”

Acquista su Mondadori Store

Acquista su Amazon

Acquista su IBS

Acquista su Feltrinelli

"Zen e funambolismo"

(2019, Funambolo edizioni)

In “Zen e funambolismo” Andrea Loreni conduce in un viaggio alla ricerca di autenticità, di equilibrio, dell’essere altro-da-sé. È un diario in cui racconta la sua esperienza al Monastero Sogen-ji in Giappone, dove ha appreso l’arte della meditazione Zen (questa parte è stata già autopubblicata e ha venduto più di mille copie); ma è anche esperienza e sentimento dell’uomo e del funambolo, oltre che manuale pratico di funambolismo. L’autore accompagna il lettore in questo mondo fatto di cavi, funi e pratica koan con un linguaggio semplice e immediato. Tutto quello che accade sul cavo si trasforma in dialogo e condivisione.

Ogni movimento del corpo diventa cibo per la mente, ogni passo è esplorazione, ogni mano tesa è spunto di riflessione sui temi della vita. Il lettore partecipa al controllo e al superamento dei limiti del funambolo che non sono altro che i limiti di ciascun uomo: incertezza, solitudine, rischio e fallimento. La vita è come camminare sul filo: “I pensieri sono nuvole e noi cielo, le nuvole passano e vanno, il cielo rimane. Non possiamo non pensare, ma possiamo ascoltare i pensieri e lasciarli andare senza lasciarci trascinare”.

Acquista su Funambolo Edizioni

DOCUMENTARI

FashionFilm “Il Sogno del Funambolo”

diretto da The Makkina e prodotto grazie al contributo Siviglia

The funambulist dream è un film, un cortometraggio, che celebra l’esperienza umana, artistica e filosofica del performer torinese Andrea Loreni. Il funambolo si esibisce e si rivela di fronte a una camera elegantemente diretta dalla coppia di filmmaker formata da Yuri Pirondi e Ines von Bonhorst – conosciuti anche come The Makkina – che hanno sperimentato uno stile onirico che si rifà al surrealismo di Margritte e De Chirico, restituendo il sogno nella sua duplice accezione: qualcosa che si persegue oltrepassando i propri limiti, ovvero l’intuizione e l’immaginazione creativa che danno forma alla realtà. Il film si svolge in due luoghi differenti ed opposti. Parco Dora a Torino con le sue ambientazioni post industriali esprime l’anima più moderna e metropolitana del funambolo e del brand. Bagnoregio invece riporta alla tradizione, a cosa significa essere italiani in un mondo globalizzato economicamente e culturalmente e cita un gigante del cinema e dell’italianità, Federico Fellini, che nel 1954 girò qui La strada, il film che lo rese celebre a livello internazionale.

Riconoscimenti:

– selezionato dalla piattaforma Nowness;

– special screening dall’opening del Panama FFF 2018;

– miglior Regia al Porto Fashion Film Festival;

– miglior Documentario VI International Film Festival Golden Frame in Karkhov, Ucraina;

– miglior Film al SHORT CUT Festival in Indija, Serbia;

– miglior Film, Miglior Sceneggiatura, Miglior Musica, Miglior Performance al Festival Hombres di video poesia;

– Miglior Art Direction al Barcelona Fashion Film Festival.

Guarda i video qui sotto

Short version

Long version

Documentario “Any step is a place to practice”

diretto da avantPost, prodotto da Andrea Loreni e avantPost

In un costante viaggio tra Italia e Giappone, il documentario segue il funambolo filosofo durante le sue conferenze sul rapporto tra Zen e funambolismo e durante il suo soggiorno presso il tempio dove, per celebrare il 77esimo compleanno del maestro Shodo Harada Roshi, ha attraversato il lago su un cavo d’acciaio del diametro di 14 mm.

Il documentario, realizzato anche grazie ad una campagna di crowdfunding sulla piattaforma Eppela e alla partecipazione del pubblico delle conferenze Zen e funambolismo, analizza il rapporto con il disequilibrio in ogni sua forma. Il disequilibrio e la paura, il cambiamento e lo stare nel qui e ora sono elaborati e accolti attraverso i pensieri del funambolo, i racconti della badessa del tempio e invitano lo spettatore a riflettere sui propri ostacoli. Il progetto Zen e funambolismo è stato realizzato grazie al contributo di: scuola di circo Flic, Istituto Italiano di Cultura di Osaka e Università degli Studi di Milano Bicocca.

Il documentario è stato selezionato per Open Your Eyes Festival 2019 di Bergamo e gLocal film festival 2019 di Torino.

Trailer

Documentario “Camminare nel cielo di Rocca Sbarua”

produzione di Andrea Loreni e Rifugio Melano, regia di Enrico Salmasi

Il documentario racconta l’avventura di Andrea Loreni e del suo team per l’allestimento del cavo più alto percorso dal funambolo torinese: 160 metri di altezza, teso tra le guglie di rocca Sbarua. Un settimana di vita al rifugio Melano, in un conteso naturale suggestivo e silenzioso, che invita all’introspezione e alla ricerca personale, da sempre le cifre della Via percorsa da Andrea.

Documentario “Il vento e il funambolo"

una produzione di Ass. Culturale Ultimo Punto

Film documentario sulla storica traversata del funambolo Andrea Loreni, effettuata a Pennabilli nel 2011 durante la XV edizione del festival Artisti in Piazza. La più lunga e incredibile impresa, una camminata su un cavo lungo 250 metri, teso ad unire il colle di Penna e quello di Billi, ad una altezza di 90 metri.